NonCredo anno XIV numero 77 (maggio/giugno 2022)





la messa-in-scena da avanspettacolo per un papa tv-dipendente

di Maria Gigliola Toniollo, Senior Consultant, Synergia - Initiatives for Human Rights

Chiamando “Intervista” un avvilente episodio di prostrazione, prefabbricato dai registi specialisti in propaganda, l’intervistatore inginocchiato come un penitente medioevale, uno spettacolo venduto come “diretta tv” mentre era già stato filmato in precedenza come rivela l’orologio al polso del papa. (ndr) ...


lo Spirito è il prodotto umano di una spiritualità immanente

di Giancarlo Straini, saggista

I settari religiosi sono convinti di avere l’esclusiva della spiritualità, cioè che gli atei sarebbero intrinsecamente aridi, piatti, insensibili, nichilisti, in fondo anche tristi e infelici. In realtà esistono varie forme di spiritualità, atee e religiose, laiche e settarie, individualistiche e relazionali.
La spiritualità per un ateo – almeno per un ateo non meccanicista e riduzionista – è una spiritualità immanente e non trascendente, che non assegna primato e autonomia allo spirito ma lo considera un prodotto umano. Un materialista si distingue da un idealista perché considera la realtà sociale non un insieme di essenze, di sostanze stabili e fisse prodotte da un dio o da iperuraniche leggi naturali, ma fatta di relazioni, come una tela (una struttura sociale), costituita da fili (da relazioni) che definiscono i nodi (gli individui). Relazioni che producono e sono contemporaneamente prodotte da habitus, schemi cognitivi e comportamentali. ...


credenti e noncredenti, scontro o confronto?

a cura di Andrea Cattania, ingegnere e epistemologo

Le religioni sono state, storicamente, una delle cause principali di conflitti, a volte anche di portata epocale. Oggi, nel mondo occidentale, il confronto con i noncredenti si sostituisce sempre più spesso allo scontro, anche se non mancano occasioni di tensioni, talvolta molto aspre. Su questo fronte i noncredenti consapevoli possono svolgere un ruolo fondamentale in preparazione a una società aconfessionale. (ndr) ...


CRONOLOGIA ESSENZIALE DEL LIBERALISMO - Capitolo 1 Fino alla nascita del liberalismo, nel ‘600

di Raffaello Morelli, saggista e commentatore politico-istituzionale

NonCredo pubblica in alcune puntate i vari Capitoli della riflessione sul liberalismo svolta da Raffaello Morelli. Di seguito il primo. (ndr) ...


gli dei sono lontani - la “morte di dio” nella lezione laica e positivistica di Giuseppe Sinopoli

di Sergio Mora, saggista e musicologo

Due volumi di recente pubblicazione (“Gli dei sono lontani” di Ulrike Kienzle e “Il canto dell’anima” a cura di Gaston Fournier-Facio ) rendono omaggio a Giuseppe Sinopoli a vent’anni dalla scomparsa.
La novità della sua immagine di uomo di cultura è rappresentata dalla eccezionalità della sua formazione intellettuale: medico, compositore, direttore d’orchestra, archeologo.
Queste interessanti pubblicazioni ci permettono di analizzare un argomento a noi particolarmente caro: il conflitto drammatico-esistenziale dell’umanità e il suo rapporto con la simbologia religiosa. ...


santa sede, vaticano, chiesa cattolica

a cura della Consulta Napoletana per la Laicità delle Istituzioni

Trattasi non di una unica realtà, ma sono tre realtà storicamente, politicamente e cultualmente separate, diversamente da quanto pensano i non addetti ai lavori. Di qui l’utilità di questo saggio chiarificatore. (ndr) ...


l’uomo, la religione, la matematica

a cura di Andrea Cattania, ingegnere e epistemologo

La complessità del mondo in cui viviamo ci spinge a mettere a punto strumenti concettuali atti ad approfondire la nostra conoscenza della realtà. Ci spaventa sempre l’incapacità di comprendere quello che accade attorno a noi e, quanto più ne veniamo a capo, tanto più cresce la nostra sicurezza. (ndr) ...


c’è un baratro tra le magiche pretese teologiche e la concreta realtà della vita

di Raffaello Morelli, sag gista e commentatore politico-istituzionale

Non è concepibile pretendere di negare per amore di racconto tutte le caratteristiche intrinseche ed universali della specie umana che fanno la differenza tra gli angeli dei vangeli e gli uomini della Storia. (ndr) ...


del dubbio metodico: atei e agnostici

di Valerio Pocar, già prof. di Bioetica e Sociologia del diritto, univ. Milano

La nostra ragione non può assolutamente trovare il vero se non dubitando: ella si allontana dal vero ogni volta che giudica con certezza; e non solo il dubbio giova a scoprire il vero, ma il vero consiste essenzialmente nel dubbio, e chi dubita sa, e sa il più che si possa sapere.
Giacomo Leopardi, Zibaldone. ...


il miracolo laico di Eugenio Montale

a cura di Andrea Cattania, ingegner e epistemologo

I versi che aprono Ossi di seppia sono fra i più noti dell’intera produzione letteraria di Eugenio Montale. Composti fra il 1921 e il 1922, sono stati percepiti come il manifesto di una poetica che si affermava anche, ma non solo, in alternativa alla tendenza dominante che privilegiava testi pieni di retorica e immagini roboanti. Per questo motivo alcuni commentatori hanno parlato del “miracolo laico” di Montale. ...


le fedi non ammettono il contraddittorio

di Paolo Bancale

ma possiedono uno sfogo immancabile:
- l’imposizione del pensiero unico
- la persecuzione del dissenso
- la guerra ideologica e di conquista l’uomo unico al comando ...